fbpx

Aria Fresca E Ciaspole Nelle Dolomiti

Escursioni guidate con le ciaspole nelle Dolomiti Orientali

Aria fresca e ciaspole nelle Dolomiti

38,00 € a persona

Ciaspole nelle “DOLOMITI” Orientali una parola che racchiude un mondo da esplorare.
Escursioni guidate con Guida Alpina respirando aria fresca immersi nel silenzio della natura e dei boschi.

Programma

GIOVEDI’:
ANELLO DEL RIFUGIO CITTA’ DI FIUME
Un percorso suggestivo che ci permetterà di percorrere i pendii nevosi sotto l’imponente parete nord del Pelmo, il “Caregon del Padreterno”.

Un agevole salita per strada innevata battuta ci porterà al grazioso Rifugio “Città di Fiume”, dove sosteremo brevemente.
Di lì, con un piacevole traverso raggiungeremo forcella Forada, valico che collega la Val Fiorentina con la Valle del Boite, per poi scendere per magnifici ampi pendii innevati disseminati di enormi massi al punto di partenza.
Dislivello: 315 mt
Durata: 3.30/4.00 ore

VENERDÌ:
CRESTE DEL MONTE PORE
Una lunghissima cresta pressochè pianeggiante e dal bellissimo panorama sarà la meta di questa escursione.
Un percorso ad anello sempre in ambiente aperto sotto le montagne che sovrastano il passo Giau, con un panorama mozzafiato su tutte le principali montagne dell’Alto agordino.
Dislivello:220 mt
Durata: 3.30/4.00 ore

SABATO:
I BOSCHI DI ANDRAZ
Il caratteristico castello arroccato su una roccia di Andraz sarà la partenza e l’arrivo di un percorso ad anello che ci condurrà tra fitte foreste e ampie radure punteggiate da piccoli rustici, nella solitudine delle valli sottostanti i Settsass.
Dislivello: 320 mt
Durata: 4 ore

Prima di partire per una camminata in mezzo alle neve fresca, assicuratevi di essere equipaggiati nel modo più corretto.
Ecco cosa serve per ciaspolare in montagna.

ABBIGLIAMENTO
Vanno utilizzati gli usuali capi di vestiario per lo sci-escursionismo, cercando di vestirsi a più strati e provvedendo sempre a portare nello zaino una maglietta di ricambio.

CALZATURE
Ai piedi si possono calzare scarponi o pedule di tipo estivo, più o meno pesanti a seconda dell’impegno che l’escursione richiede. Per brevi percorsi, possono andar bene anche scarponcini più leggeri purché sufficientemente impermeabili.

ZAINO
Non si deve partire per un’escursione, anche se facile, senza aver controllato che nello zaino ci sia tutto il necessario per affrontare una giornata invernale in montagna. Il sacco deve preferibilmente essere dotato delle apposite allacciature che consentono di fissarlo in vita e al petto, ed essere sufficientemente grande da contenere: kit di pronto soccorso; la giacca a vento (nei momenti in cui questa non viene usata); maglietta di ricambio; una borraccia termica per bevande calde; fil di ferro, cordini, nastro adesivo e coltellino multiuso per riparare eventuali rotture delle ciaspole; cartina topografica della zona dell’escursione.

GHETTE
Utilissimo accessorio che impedisce alla neve di entrare nelle scarpe.

BASTONCINI
Possono essere utilizzati i normali bastoncini da sci, di misura leggermente più lunga, ma sono preferibili quelli telescopici, con una rotella grande perché affonda meno nella neve, la cui lunghezza può essere regolata in base alla quantità della neve (quando la neve è molto polverosa, il bastoncino sprofonda di più).

RAMPONI
In alcune escursioni può essere necessario l’uso dei ramponi. Consiglio quelli in lega leggera, con attacco classico a cinghiette perché adattabile a vari tipi di scarpa.

Richiedi informazioni e prenota

Help Text